Il Percorso

Percorso utilizzato per le gare

 

Le Prime 9 buche

 

BUCA 1 2 3 4 5 6 7 8 9 OUT
UOMINI STANDARD

UOMINI AVANZATI

316

304

466

416

167

153

345

327

125

105

471

431

351

306

159

148

306

289

2706

2479

DONNE STANDARD

DONNE AVANZATI

281

270

431

377

139

130

310

304

102

90

432

397

313

275

134

119

261

249

2403

2211

PAR 4 5 3 4 3 5 4 3 4  35
COLPI 6 10 14 4 18 8 2 16 12

 

Le Seconde 9 buche

 

BUCA 10 11 12 13 14 15 16 17 18 OUT
UOMINI STANDARD

UOMINI AVANZATI

284

273

503

443

162

142

511

469

373

333

450

425

162

134

295

277

329

313

3069

2809

DONNE STANDARD

DONNE AVANZATI

255

244

465

395

146

121

467

452

331

315

395

364

135

111

258

244

276

262

2728

2508

PAR 4 5 3 5 4 5 3 4 4  37
COLPI 11 7 17 1 3 13 15 5 9

 

METRI UOMINI STANDARD (GIALLI): PAR 72 – Totale 5775 – Course Rating 71,4 – Slope Rating 135

METRI UOMINI AVANZATI (VERDI): PAR 72 – Totale 5288 – Course Rating 69,0 – Slope Rating 129

 

METRI DONNE STANDARD (ROSSI):  PAR 72 – Totale 5131 – Course Rating 73,1 – Slope Rating 134

METRI DONNE AVANZATI (ARANCIONI):  PAR 72 – Totale 4719 – Course Rating 70,6 – Slope Rating 129

 

DESCRIZIONE DEL PERCORSO

Percorso tecnico, ondulato, si sviluppa su tre livelli, con alternanza di buche lunghe ad altre più corte ma tecniche, da giocare con attenzione.

Per i giocatori più lunghi è consigliato in alcune buche non usare il drive, ma preferire un colpo piazzato al posto giusto.

Le Prime Nove Buche

Anello esterno che si sviluppa in senso antiorario lungo il confine dell’area, con conseguente presenza costante di fuori limite sulla destra per 7 buche. Par 35, ci sono tre par 3, con presenza di buche più tecniche che lunghe, ma delicate.

Le buche più impegnative sono sicuramente la 4, 6, 7 e 9, dove ai giocatori più lunghi può essere consigliato non usare il drive, mentre non consentono distrazioni anche i par 3, non particolarmente lunghi ma difficoltosi per i colpi di recupero se viene mancato il green, soprattutto alla 5 ed alla 8.

Le Seconde Nove Buche

Le seconde nove buche si sviluppano all’interno delle prime 9, pertanto con maggiori possibilità di attaccare, avendo soltanto un fuori limite a destra della buca 17. Sono però buche più lunghe, impegnative e faticose, che spesso fanno dilapidare eventuali buoni score ottenuti sulle prime.

Due par 3 e tre par 5 portano ad un par 37 e complessivo par 72 per le 18 buche.

Decisive per un buono score le quattro buche dalla 12 alla 15, seguite però dalle ultime tre che non consentono assolutamente distrazioni. Anche in queste 9 buche ai più lunghi può essere consigliato non usare il Drive, per esempio alle buche 10/13/17. Le due buche più difficili sono, in successione, la 13 e la 14, il primo un lungo par 5 di oltre 500 mt. con difficoltà su tutti e tre i colpi regolari ed il green più difeso ed ondulato del percorso. La 14, subito dopo, rende necessario un lungo e preciso primo colpo molto difeso da piante e da un lago, per poi tentare di arrivare sul green rialzato molto inclinato e protetto da un lago sulla destra a 50 metri dal green, ed un profondo bunker sulla sinistra.

 

Le Prime Nove Buche

 

Buca 1 – Par 4 – Mt. 316 U/281 D

Leggero dog –leg a sinistra, primo colpo in discesa con bunker a destra. Green leggermente rialzato, ondulato su due livelli, protetto da un piccolo lago da sorvolare e piccolo bunker a destra.

Buca 2 – Par 5 – Mt. 466 U/431 D

Par 5 non molto lungo, pianeggiante ma abbastanza stretto. Primo colpo con bunker sulla destra a stringere la landing area. Green ondulato, su due livelli, protetto da ampio bunker sulla destra e piccola depressione sulla sinistra.

Buca 3 – Par 3 – Mt. 167 U/139 D

Par 3 di media lunghezza, senza particolari difficoltà. Green su due livelli, protetto sia a destra che a sinistra da due bunker. Appena dopo il green è presente una piccola salita delimitata da una fila di piante, attenzione a non sorvolare il green.

Buca 4 – Par 4 – Mt. 345 U/310 D

Delicato par 4, secco dog leg a destra intorno ai 200 metri dalla partenza. Primo colpo da piazzare sul dog leg vista green, oppure per i giocatori più lunghi azzardare di “tagliare” sopra il fuori limite, posizionandosi davanti al green, ma rischiando di finire nel lago a fianco del green. Green appunto posizionato sul lago alla sua sinistra. Secondo colpo in leggera discesa, con green di traverso protetto anche sulla destra da due bunker.

Buca 5 – Par 3 – Mt. 125 U/102 D 

La buca simbolo del circolo, corto ma delicato par 3 con partenza dall’alto per atterrare sull’isolotto su cui è posto il green, protetto da bunker sulla parte anteriore sinistra, ed uno dietro al green.

Buca 6 – Par 5 – Mt. 471 U/432 D

Lungo e delicato par 5, leggermente in salita, leggero costante dog leg verso sinistra. Buca non larga con lago da sorvolare sul primo colpo, due bunker sulla destra per il secondo colpo, ampio green poco ondulato protetto sulla sinistra da bunker.

Buca 7 – Par 4 – Mt. 351 U/313 D 

La buca “della Ferrovia”, stretto par 4 con fuori limite (… e treno) sulla destra, scarpata alta e bosco sulla sinistra. Ampio bunker a stringere la landing area sul primo colpo, green su due livelli con tre bunker a sua difesa, posizionati sulla parte destra.

Buca 8 – Par 3 – Mt. 159 U/134 D 

Delicato par 3 in discesa, piccolo green molto ondulato, con depressione centrale sulla destra e due piccoli bunker sulla sinistra.

Buca 9 – Par 4 – Mt. 306 U/261 D

Corto e delicato par 4, primo colpo in salita con stretta landing area chiusa da due bunker sulla destra ed uno sulla sinistra. I giocatori più lunghi possono tentare di volare i bunker, ma con stretta landing area e scarpata fuori limite sulla destra. Piccolo green poco ondulato, protetto da due bunker davanti al green sul lato sinistro.

Le Seconde Nove Buche

 

Buca 10 – Par 4 – Mt. 284 U/255 D

Buca non lunga, primo colpo in discesa con bunker sulla sinistra. Sul secondo colpo, piccolo lago da sorvolare fino bordo green. Green su due livelli con piccolo bunker in fondo allo stesso.

Buca 11 – Par 5 – Mt. 503 U/465 D

Lungo pianeggiante par 5, una delle poche buche dove si può attaccare con il drive. Ampio bunker sulla sinistra della landing area, per i giocatori più lunghi. Sul secondo colpo la buca si stringe, con scarpata a scendere sulla sinistra. Colpo al green chiuso da un bunker sulla destra a 50 metri dal green e due allineati sulla sinistra. Ampio green poco ondulato.

Buca 12 – Par 3 – Mt. 162 U/146 D 

Delicato par 3, leggermente in salita, con piccolo green rialzato con depressione centrale, protetto da depressione davanti al green, due piccoli bunker sulla destra ed uno sulla sinistra.

Buca 13 – Par 5 – Mt. 511 U/467 D

La buca più lunga e difficile del percorso. Primo colpo protetto sul lato destro da lago. Dog leg a sinistra, con lago al suo interno. Seconda parte della buca in salita, con green estremamente protetto da due ampi bunker a destra, sinistra ed uno piccolo in fondo al green . Green ampio e molto ondulato, con rialzo centrale che rende difficile giocare alla bandiera.

Buca 14 – Par 4 – Mt. 373 U/331 D 

Altra buca difficile, con delicato primo colpo, con stretta landing area con lago sulla sinistra e bosco sulla destra.  Colpo al green, rialzato e molto inclinato, protetto da lago sulla destra, da un profondo bunker sulla sinistra ed uno in fondo al green. Da quest’ultimo l’uscita diventa davvero complicata.

Buca 15 – Par 5 – Mt. 450 U/395 D 

Delicato par 5, non molto lungo, ma con delicato primo colpo in salita, con landing area molto stretta e chiusa sia a destra che sinistra da piante, Dog leg a sinistra con ampio green protetto sulla sinistra da ampio bunker. Green ampio abbastanza piatto, con piccolo rialzo nella parte posteriore.

Buca 16 – Par 3 – Mt. 162 U/135 D 

Delicato par 3, con green  chiuso nelle parte centrale sinistra da una serie di 5 bunker. Green su due livelli, più basso nella parte sinistra, quella protetta dai bunker.

Buca 17 – Par 4 – Mt. 295 U/258 D 

Altra buca non lunga ma delicata. Primo colpo da piazzare vista green sul dog leg verso destra, evitando il bunker sulla sinistra e le piante a destra a chiudere la visuale del green. Green piccolo, rialzato, ondulato, protetto da piccolo bunker davanti ed altri due piccoli in fondo allo stesso.

Buca 18 – Par 4 – Mt. 329 U/276 D

Par 4 in salita, con stretta landing area a passare tra corridoio di piante ed atterraggio in salita. Colpo al green chiuso da due bunker sulla sinistra e green ondulato con rialzo nella parte posteriore.